Ucraina: facilitare l’inclusione dei bambini attraverso giochi interattivi

Bambini seduti a terra che ascoltano il maestro

La guerra in Ucraina sta costringendo migliaia di bambine e bambini a lasciare la loro terra, la loro casa, i loro affetti e tutto ciò che avevano, stravolgendo la loro infanzia. I più fortunati sono accompagnati dai loro genitori, altri invece li hanno persi nella follia del conflitto o sono stati costretti a separarsi da loro, rimasti a combattere per difendere il Paese.

Spettatori innocenti della brutalità e disumanità del conflitto sono arrivati e continuano ad arrivare con le mamme, le sorelle, le nonne. Tra loro ci sono molti minori non accompagnati, che vengono accolti dalle organizzazioni attive sul campo. Tantissime famiglie italiane si sono messe a disposizione per accogliere bambine e bambini ucraini, dimostrando solidarietà e dando un grande esempio di integrazione. Ma non è sempre facile e immediato stabilire un contatto e un legame che sia davvero di sostegno emotivo.

In questo articolo, alcuni suggerimenti per instaurare un rapporto di fiducia ed un clima sereno con i bambini, attraverso il gioco e le attività extrascolastiche.

Cosa sono le attività extrascolastiche?

Le attività extrascolastiche, ovvero attività che si svolgono al di fuori dell'orario scolastico, sono giochi e materiali interattivi, realizzati a misura di bambina e bambino, che permettono un coinvolgimento ludico per imparare divertendosi, mantenendo sempre alti l’interesse e la motivazione.

L’importanza di svolgere attività extrascolastiche è considerata fondamentale per il benessere psicofisico di bambine, bambini e adolescenti, dimostrandosi il migliore veicolo di inclusione ed equità sociale.

Quando le  bambine e i bambini partecipano ad attività extrascolastiche, i benefici sono esponenziali poiché hanno un'influenza significativa sulla salute e sul loro sviluppo sociale. Infatti, il gioco e la partecipazione ad attività extrascolastiche rappresentano un modo utile per aiutare le bambine, i bambini e gli adolescenti a ridurre lo stress emotivo, sviluppare le loro personalità individuali e persino migliorare le loro abilità sociali, oltre che offrire l’opportunità di trasmettere loro valori come la considerazione dell’altro, il rispetto per i compagni, i luoghi e gli adulti, il lavoro di squadra, l’onestà, l’autonomia, l’indipendenza e l’empatia.

7 attività extrascolastiche 

Ecco quindi le 7 attività extrascolastiche che proponiamo da fare nel tempo libero, le quali hanno l’obiettivo di rilasciare le tensioni e alleviare lo stress.

  • Girare la frittata
  • Attraversare il fiume
  • ll gioco delle palle radioattive
  • Il passaggio della fiducia
  • Il museo in fiamme
  • Mani unite
  • Il tableau vivant per fruire attivamente e con il corpo delle arti visive

Per maggiori dettagli, potete visitare la pagina Giochi cooperativi, di Officina Del Benessere Psico-Fisico, dove troverete altre risorse e attività pensate per bambine, bambini e adolescenti, che hanno l’obiettivo di favorire l’inclusione sociale e solidale, creare nel gruppo un sentimento comunitario basato sul riconoscimento del valore di ciascuno, e costrire un clima di fiducia e rispetto reciproco.

i tanti benefici 

Queste attività extrascolastiche si fondano su uno stile di gioco basato sull’accettazione e non sull’esclusione e il giudizio, attraverso il quale ciascuno può trovare un migliore equilibrio all’interno di un gruppo. I giochi cooperativi hanno come finalità il piacere di giocare insieme per sconfiggere le proprie ansie, l’insicurezza, la timidezza, anziché un avversario. Non ci sono né vincitori, né vinti, né tanto meno esclusi, ma la riuscita del gioco consiste nel trovare la strada per riuscire a vincere tutti attraverso la cooperazione e l’aiuto reciproco.

Per trovare una soluzione al gioco, è fondamentale cercare il modo per lavorare in squadra. In nessun caso si potrebbe raggiungere la vittoria in modo individuale, come nella maggior parte dei giochi, visto che tutti affrontano un elemento esterno. Questi giochi favoriscono la fiducia tramite una collaborazione solidale. Con essi, è possibile raggiungere obiettivi comuni mentre ci si diverte.

Le attività proposte aiutano le bambine ei bambini a comprendere l'importanza della condivisione, oltre che dell’accettazione di sé e degli altri in particolare.

 

Continua ad approfondire l’argomento

Dai un’occhiata ai nostri articoli sul tema:

All’interno della piattaforma l’Officina del Benessere puoi trovare risorse utili per il benessere psicofisico delle bambine, dei bambini/ e degli adolescenti.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche