Un SMS per contrastare insieme la povertà educativa in Italia

Bambina bianca bionda con i codini e un cerchietto rosa sui capelli sta davanti a una lavagna a scuola

In Italia la povertà educativa è ancora oggi un fenomeno preoccupante.
Lo confermano i dati sulla dispersione scolastica, ovvero il rallentamento e/o l’abbandono dei percorsi d’istruzione. Circa il 15% degli studenti italiani, per varie ragioni, sceglie di abbandonare la scuola.
Una percentuale che ben allontana dagli obiettivi dell’UE, secondo cui entro il 2020 bisognava ridurre questo indice almeno al 10%.

In ogni caso, la povertà educativa non è influenzata soltanto dai tassi di dispersione scolastica.
La determinano anche fattori legati ai livelli di istruzione, e pure in questo caso i numeri non sono confortanti. Infatti, come rivelano i test OCSE PISA, circa un quarto degli studenti di 15 anni non raggiunge le competenze minime in matematica, lettura e scienze.
 

I principali fattori che ostacolano lo studio

In Italia, come nel resto del mondo, l’istruzione di bambini e adolescenti è pesantemente minacciata dalla pandemia. Corre il pericolo di non essere più una priorità e di doversi sacrificare in nome di salute e sicurezza. Subisce le conseguenze della povertà materiale, che inevitabilmente genera povertà educativa. 
 

Dona con un SMS al 45533
 

Durante il lockdown 8 milioni e mezzo di studenti sono rimasti a casa e per molti è stato difficile, se non impossibile continuare a studiare.
Uno su otto non aveva accesso ad un pc o a un tablet. Il 57% di coloro che ne disponevano, ha dovuto condividerlo con altri componenti della famiglia per esigenze sia di studio che di lavoro. Inoltre, il 41,9% delle famiglie vive in abitazioni sovraffollate, una condizione che rende ancor più difficile l’apprendimento a distanza anche in presenza di dispositivi informatici.

Alle complicazioni logistiche, si aggiungono quelle legate alla mancanza di una formazione digitale in grado di rendere bambini e adolescenti autonomi e protetti nell’uso di pc e tablet. Secondo l’Istat, in Italia solo il 30,2% dei ragazzi impegnati nella didattica a distanza presenta competenze digitali alte, mentre due terzi hanno competenze basse o di base.
È quindi evidente che l’impatto del Covid-19 rischia, non solo di impoverire le risorse materiali delle famiglie, ma anche di fiaccare le aspettative sul futuro professionale di un’intera generazione.
Con una donazione tramite SMS puoi cambiare il destino di tantissimi bambini e adolescenti.

Alcuni numeri sulla povertà educativa in Italia

Una nostra indagine svolta durante il mese di agosto ha permesso di comprendere meglio qual è la situazione attuale nel nostro Paese.
Ebbene circa 1 genitore su 10 ha dichiarato di non potersi permettere l’acquisto di tutti i libri scolastici per il nuovo anno e 2 genitori su 10, fra coloro che ne usufruivano negli anni precedenti, pensano di non poter più sostenere le spese del servizio mensa.
Ben 6 genitori di bambini di 1-3 anni su 10, infine, pensano che la crisi avrà un impatto negativo sulle risorse economiche da destinare all’istruzione dei propri figli.
In merito all’incidenza della pandemia sui percorsi e sulle scelte educative, 1 ragazzo su 10 che pensava di iscriversi al liceo, prevede di frequentare invece una scuola professionale a causa della difficoltà economiche che la propria famiglia potrebbe attraversare nei prossimi anni.

Senza investimenti diminuiscono le opportunità

L’istruzione è in pericolo anche perché rischiano di calare, anche al livello nazionale, gli investimenti nel settore.
Potrebbero volerci sei anni per raggiungere nuovamente i livelli del 2018.
In un contesto del genere la povertà educativa potrebbe diventare una realtà sempre più diffusa. Con difficoltà maggiori per le aree già economicamente deboli, si teme per il futuro un impatto drammatico sulla capacità dei sistemi d’istruzione di rispondere ai bisogni educativi di bambini e adolescenti.

Per questo abbiamo lanciato la campagna “Proteggiamo i bambini”. A qualunque costo - whatever it takes - non possiamo permettere che un’intera generazione di bambini rinunci a costruirsi un domani.
Anche tu puoi dare il tuo contributo.

É possibile donare tramite sms al 45533 cibo, scuola e protezione. Restituisci a tanti bambini i loro sogni e il loro futuro.

Scopri di più sul nostro impegno a sostegno del futuro dei bambini di tutto il mondo:

"Proteggiamo i bambini", una campagna per contrastare l'impatto del Covid-19

Altri articoli e approfondimenti:

Scuola: indagine 2020 su incertezze e preoccupazioni per la riapertura

6 Siti dove trovare libri gratis per la scuola

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche