Yemen: otto milioni di bambini sono senza cure mediche

Otto milioni di bambini nello Yemen non hanno accesso alle cure sanitarie. È l'allarmante dato che emerge dal nuovo rapporto "Lottare per la sopravvivenza", che riporta le testimonianze di medici e genitori nel paese devastato dalla guerra.

Secondo il rapporto, il tasso di mortalità infantile nel paese è in aumento: almeno 1219 bambini sono morti come risultato diretto dei combattimenti, ma ad essi si aggiungono 10.000 persone che hanno perso la vita per cause indirette legate al conflitto, come la cronica mancanza di forniture mediche e di personale.

Il sistema sanitario è al collasso: più di 270 strutture sanitarie sono state danneggiate a causa della guerra e, secondo le stime, più della metà delle 3.500 strutture sanitarie sono attualmente chiuse o solo parzialmente funzionanti.

Con l’incremento delle necessità, i pochi letti e le poche incubatrici disponibili, i bambini e i neonati vengono allontanati dalle strutture o vengono collocati in reparti dove sono ricoverati anche bambini altamente infettivi, come i malati di morbillo, perché non vi sono reparti di isolamento. 

Stiamo rispondendo a questa terribile crisi umanitaria attraverso il sostegno di 60 strutture sanitarie, fornendo attrezzature essenziali, farmaci e formazione. Abbiamo, inoltre, messe in campo squadre mediche mobili, che forniscono interventi salvavita contro la malnutrizione. Finora gli interventi hanno raggiunto 400.000 persone quest’anno, più della metà delle quali sono bambini.

Leggi il comunicato