Fuoriclasse in movimento

Fuoriclasse in Movimento nasce nel 2017 come azione collettiva e capillare promossa da Save the Children in 150 scuole presenti su tutto il territorio nazionale. L’obiettivo è favorire il benessere scolastico a garanzia del diritto all'istruzione di qualità per tutti, con l’ambizione di contribuire, partendo dall’esperienza concreta del programma Fuoriclasse, al rinnovamento di metodologie e strumenti con cui si affronta il fenomeno della dispersione scolastica in Italia.

I valori fondanti di Fuoriclasse in Movimento sono:

  • Protagonismo degli studenti
  • Didattica inclusiva
  • Comunità educante

Il Movimento nasce dal lavoro congiunto tra Save the Children, docenti e dirigenti di scuole di I e II grado che hanno definito un manifesto di intenti e dei criteri di adesione

Il Movimento è caratterizzato a livello trasversale dall’attività del Consiglio fuoriclasse, percorso di consultazione gestito da rappresentanze di docenti e studenti, volto a individuare soluzioni condivise e a concretizzare un’azione di cambiamento stabile nella scuola. I rappresentanti lavorano su quattro ambiti: spazi scolastici, didattica, relazioni tra pari e con gli adulti, collaborazione con il territorio.

Aderire come scuola a Fuoriclasse in Movimento vuol dire:

  • Fare propri i principi del manifesto e porre costante attenzione ai valori fondanti di riferimento.
  • Adottare i Consigli fuoriclasse come pratica scolastica stabile.
  • Realizzare in autonomia azioni volte al benessere scolastico nel triennio 2017-2020.

Per l’anno scolastico 2017-2018 è prevista una presenza in tutte le regioni italiane, con un coinvolgimento di oltre 150 scuole, 20.000 minori e 2.000 docenti. La strategia di intervento promuove un impatto sull’intero contesto scolastico per un totale di 30.000 minori beneficiari indiretti.

Fuoriclasse in Movimento si avvale dei docenti supporter, circa 30 insegnanti e dirigenti scolastici che agiscono in prima persona come agenti di cambiamento sui propri contesti di riferimento e svolgono una funzione di supporto alla formazione degli altri docenti, alla sperimentazione di attività innovative, alla promozione del Movimento a livello territoriale e nazionale.

È prevista la collaborazione della Fondazione Giovanni Agnelli per effettuare una valutazione di tipo qualitativo delle azioni implementate dalle singole scuole.

In collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

​Per conoscere meglio Fuoriclasse in Movimento, clicca sulla foto e naviga la storymap 

Per approfondire il nostro approccio

La convenzione Onu sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza

“Scuola di qualità, educazione in comunità: inclusione, protagonismo e lotta alla dispersione”

Fuoriclasse, un modello di successo per il contrasto della dispersione scolastica