Come abbiamo utilizzato i fondi nel 2013? I programmi internazionali

Grazie ai nostri donatori nel 2013 abbiamo raggiunto ancora più bambini nel mondo, ma come abbiamo utilizzato i fondi? Nel corso di quest' ultimo anno abbiamo contribuito a migliorare concretamente le condizioni di vita dell’infanzia e dell’adolescenza nel mondo a quasi 3 milioni di bambini che vivono in contesti in via di sviluppo e/o di emergenza. Gli interventi sono stati realizzati in 43 Paesi di 5 continenti e hanno garantito l’accesso all’educazione di qualità, alla salute e alla nutrizione, nonché il diritto alla protezione da qualsiasi forma di abbandono, abuso, sfruttamento, violenza.  

Dove e come abbiamo utilizzato i fondi

I nostri Progetti di sviluppo nel 2013 sono stati sviluppati in 27 Paesi: Afghanistan, Albania, Bolivia, Bosnia, Brasile, Buthan, Cina, Colombia, Costa d’Avorio, Egitto, El Salvador, Etiopia, Filippine, Haiti, India, Isole Salomone, Kosovo, Malawi, Mali, Mozambico, Nepal, Sudafrica, Sud Sudan, Territori Palestinesi, Uganda, Vietnam, Zambia. Gli 81 progetti hanno riguardato  2.656.214 beneficiari, coinvolti in programmi di Contrasto alla povertà e sicurezza alimentare, Educazione, Protezione, Salute e nutrizione. In termini di aree geografiche, circa il 37% dei fondi è stato destinato all’Africa subsahariana, con una  quota importante sia per l’Africa australe, in particolare il Malawi e il Mozambico, sia per l’Africa orientale, in particolare l’Etiopia.  I fondi destinati all’Asia rappresentano circa il 19%, principalmente Nepal e Afghanistan. Il 16% dei  fondi è stato destinato ai progetti italiani, mentre il 7% al Sud-est Europa, in particolare all’Albania. Circa il 12% è stato destinato a progetti in America Latina, in particolare in Bolivia ed in Haiti. Infine alla zona del Mediterraneo, Nord Africa e Medio Oriente, è stato destinato il 9%.      Per saperne di più visita la pagina dedicata al nostro Bilancio 2013