Salta al contenuto della pagina

Guerra in Ucraina, fuoco incrociato sui bambini

Una bambina ucraina vestita di blu con cappello di lana cammina su una strada in cemento alberata

Nelle prime ore di questa mattina è arrivata la notizia dello scoppio della guerra in Ucraina, un conflitto che mette in grave pericolo 7,5 milioni di bambini in tutto il Paese. Danni fisici, forte disagio psicologico e sfollamento sono solo alcune delle conseguenze immediate che graveranno su questi bambini in seguito all’escalation di violenza.

Forti esplosioni si sono verificate nella capitale Kiev e in altri città come Kharkiv, costringendo bambini e famiglie a rifugiarsi in rifugi antiaerei. 

Fuoco incrociato sui bambini

Almeno 400 mila bambini vivono nell’area più a rischio dell’Ucraina, nella zona orientale, dove potrebbero subire le conseguenze dirette della presenza die militari e dell’artiglieria. Potrebbero essere feriti, uccisi o sfollati dalle loro case.

I bambini ucraini sono innocenti, ma sono intrappolati nel fuoco incrociato di questa guerra voluta dagli adulti. Non si sarebbe mai dovuto arrivare a questo. La nostra preoccupazione più immediata è il rischio per la loro salute e benessere. Nei conflitti, tutto è possibile: morte, lesioni, violenze sessuali, rischi di protezione. I bambini sono terrorizzati. Stanno sentendo esplosioni, viene loro chiesto di fuggire con solo i vestiti addosso. Il rischio per la loro salute mentale e il potenziale trauma a lungo termine non possono essere sottovalutati.

Per portare loro soccorso, abbiamo bisogno del tuo aiuto.

Dona ora

Chiediamo la pace ora

Chiediamo urgentemente a tutte le parti in conflitto di accettare l'immediata cessazione delle ostilità, per ridurre il rischio per la vita e il benessere dei bambini. Mentre le ostilità sono in corso, tutti gli attori devono rispettare i propri obblighi ai sensi del diritto umanitario internazionale, anche assicurando che i civili e le infrastrutture civili, in particolare scuole e ospedali, siano protetti dagli attacchi. L'uso di armi esplosive nelle aree popolate rischia di provocare gravi danni ai civili, in particolare ai bambini, e dovrebbe essere evitato a tutti i costi.

Continua ad approfondire:

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche