Somalia: 1,8 milioni di bambini sono affetti da malnutrizione

bambino malnutrito e medico che mette attorno al braccio il braccialetto MUAC per misurare il suo stato di malnutrizione

Successivamente all'allarme lanciato dalle Nazioni Unite sulla carestia in alcune zone della Somalia, che colpirà il paese entro pochi mesi, gli ultimi dati dimostrano che le bambine, i bambini e le loro famiglie stanno vivendo una situazione di sofferenza e devastazione.

Nel 2011, in Somalia, la carestia ha ucciso 260.000 persone, metà delle quali erano bambine e bambini.

Questi bambini hanno bisogno del tuo aiuto, ora. Con una donazione, anche piccola, puoi portare soccorso a tante bambine e tanti bambini. Per loro, il tuo sostegno può davvero fare la differenza tra la vita e la morte.  

DONA ORA

1 bambino su 6 soffre di malnutrizione acuta grave

Più della metà delle bambine e dei bambini somali di età inferiore ai cinque anni soffre di malnutrizione acuta e 513.500 bambini, ovvero quasi un bambino su sei, soffrono di malnutrizione acuta grave, con un aumento del 25% rispetto alle previsioni precedenti.

Si prevede che tra ottobre e dicembre di quest'anno quasi 6,7 milioni di persone in Somalia, il 41% della popolazione, si troveranno a combattere contro una diffusa carenza di cibo, con un aumento di quasi 2,4 milioni di persone rispetto alle cifre precedenti.

La correlazione con la crisi climatica

Negli ultimi 30 anni, gli eventi climatici estremi si sono intensificati sempre di più. I disastri legati al clima, gli shock climatici sempre più frequenti, come la siccità, le inondazioni e i cicloni, stanno decimando l'agricoltura e il bestiame, provocando lo sfollamento della popolazione e spingendo milioni di persone a soffrire la fame.

Nonostante la Somalia abbia contributo in misura minima alla crisi del clima, ne sta risentendo pesantemente e su molteplici aspetti.
"La gravità della crisi alimentare in Somalia, che si estende a tutto il Corno d'Africa, non è mai stata così acuta. La finestra di opportunità per agire e fermare questa sofferenza continua a ridursi rapidamente ma inesorabilmente. I bambini stanno già morendo. I servizi istituiti per combattere la malnutrizione e la fame nel Paese non sono sufficienti a soddisfare gli enormi e crescenti livelli di bisogno”, ha dichiarato il Direttore nazionale di Save the Children in Somalia, Mohamud Mohamed Hassan.

Cosa stiamo facendo

Chiediamo che la comunità internazionale intervenga per porre definitivamente fine alla fame in Somalia e nel Corno d'Africa, affrontando alla radice le cause, tra cui la ricerca di una soluzione sostenibile alla crisi climatica globale e il sostegno alle comunità più colpite per adattarsi e prepararsi agli shock climatici.   

Quest'anno, abbiamo raggiunto più di 24.000 persone attraverso la programmazione in denaro e ha curato più di 50.000 bambini per la malnutrizione. Attualmente forniamo acqua a più di 25.000 famiglie e sostegno economico a quasi 11.000 famiglie nelle aree più colpite.

Operiamo in Somalia dal 1951 e siamo leader nazionale e internazionale nella programmazione umanitaria e di sviluppo nei settori della salute, della nutrizione, dell'istruzione, della protezione dell'infanzia e della governance dei diritti dell'infanzia.

Per approfondire leggi il comunicato stampa.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche