Yemen: sospensione di 18 mesi all’esportazione di armamenti italiani

bambino con mano aperta in primo piano

Soddisfazione del Coordinamento che chiede Stop alle armi per bombardare lo Yemen.

Commentando la notizia con cui, la sera del 30 luglio, l'azienda RWM Italia ha reso nota ai propri lavoratori la sospensione per 18 mesi delle esportazioni ad Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti nel rispetto della "volontà politica del parlamento e del governo", il Coordinamento della società civile italiana che dal 2015 chiede la fine delle forniture di bombe usate per colpire la popolazione dello Yemen ha dichiarato quanto segue:

"Esprimiamo soddisfazione per una decisione che avrebbe dovuto essere presa e che avevamo sollecitato da tempo. Il comunicato della RWM Italia fa correttamente riferimento agli indirizzi espressi dal parlamento con la risoluzione approvata dalla maggioranza il 26 giugno e dal Consiglio dei ministri il 12 luglio. Quest'ultima decisione, tuttavia, è stata solo riferita sui social dal viceministro del Consiglio Di Maio e continuiamo a sollecitare l'invio di un atto ufficiale".

Del Coordinamento fanno parte: Amnesty International Italia, Comitato per la riconversione RWM e il lavoro sostenibile, Fondazione Finanza Etica, Movimento dei Focolari Italia, Oxfam Italia, Rete della Pace, Rete Italiana per il Disarmo, Save the Children Italia.

Per approfondire leggi la notizia su TPI Internazionale Stop all'esportazione di bombe verso l'Arabia Saudita.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche