Insieme per una scuola di qualità: unisciti a Fuoriclasse in Movimento

tanti bambini in fila che saltano e giocano con gli aquiloni

Per il triennio 2021 – 2024 riaprono le iscrizioni al progetto di Fuoriclasse in Movimento, una rete di scuole che ha l’obiettivo di favorire il benessere scolastico e garantire un’istruzione di qualità.

Che cos’è Fuoriclasse in Movimento?

Fuoriclasse in Movimento è, come accennato, una rete di scuole su tutto il territorio italiano che attraverso il lavoro di squadra e lo scambio di buone pratica mira a creare una scuola di qualità e inclusiva per tutti i bambini, le bambine e gli adolescenti che la frequentano. 

Le attività del Movimento sono pensate per supportare la motivazione allo studio e all’apprendimento attraverso la partecipazione attiva degli alunni e prevenire la dispersione scolastica.

Gli obietti di una scuola Fuoriclasse

Fuoriclasse in Movimento coinvolge studenti, docenti e famiglie, i 3 attori principali per la lotta alla dispersione scolastica, con lo scopo di raggiungere i seguenti obiettivi:

  • Favorire un’attiva partecipazione degli studenti.
  • Rafforzare le conoscenze degli insegnanti su approcci educativi basati sulla partecipazione.
  • Promuovere lo scambio tra docenti e dirigenti di buone pratiche che utilizzano metodi didattici innovativi.

Per aderire puoi direttamente compilare il form del nuovo triennio di Fuoriclasse in Movimento.

Le attività a sostegno degli obiettivi di Fuoriclasse in Movimento

Per promuovere il primo obiettivo, quello della partecipazione attiva di studenti e studentesse, sono previste 3 attività:

  • I Consigli Fuoriclasse, nei quali un educatore affiancherà le rappresentanze di docenti e studenti con l’obiettivo di co-progettare insieme una scuola inclusiva che parta degli imput stessi degli alunni. Si parlerà di riqualificazione degli spazi scolastici, didattica innovativa, collaborazioni con il territorio e molto altro.
  • I Tavoli Cittadini che promuoveranno lo scambio delle proposte dei Consigli con tutta la comunità educante. Anche qui i protagonisti sono i ragazzi e le ragazze che, seguiti dai docenti, porteranno le loro proposte agli attori territoriali legati alla scuola.
  • I Contest Fuoriclasse che renderanno reali le proposte dei Consigli grazie a un finanziamento per il supporto alla riqualificazione di uno spazio Fuoriclasse.

Per promuovere il secondo obiettivo, quello del rafforzamento delle conoscenze degli insegnanti, sono previste 2 attività:

  • Formazione Webinar sui Consigli Fuoriclasse: un percorso di approfondimento online per permettere ai docenti di realizzare i Consigli Fuoriclasse.
  • Tutoraggi pedagogici per l’innovazione didattica: percorso di formazione e co-progettazione online per lo sviluppo di innovazioni didattiche basate sul principio di partecipazione. 

Infine il terzo obiettivo, promuovere lo scambio di buone pratiche, ruoterà intorno a 4 macro attività:

  • I Tavoli territoriali docenti: un incontro territoriale tra le scuole della rete, altre scuole, associazioni, istituzioni/enti locali per parlare di “scuola e didattica”. 
  • I Patti educativi di Comunità: pensati per avviare e sostenere alleanze territoriali con enti profit, non profit e istituzioni del territorio. 
  • Animazione della community nazionale: per i docenti Fuoriclasse, ma anche per tutti i docenti, quest’attività ha l’obiettivo di conoscere insieme molti strumenti utili per il supporto alla partecipazione in ambito educativo, come: la newsletter scuole, i profili social, la piattaforma di progetto e un servizio di messaggistica sui temi della partecipazione a scuola. 
  • Il Seminario nazionale: sarà l’evento a chiusura di questa stupenda esperienza!

Cosa fare per aderire al progetto

Se sei un “Fuoriclasse” interessato al progetto puoi approfondire la proposta e scoprire tutte le altre attività previste nella scheda di progetto e nel documento “impegno delle parti coinvolte”. Per aderire puoi direttamente compilare il form del nuovo triennio di Fuoriclasse in Movimento.

Ricorda, puoi aderire al nuovo triennio di Fuoriclasse in Movimento entro e non oltre il 15 giugno 2021.

Una testimonianza Fuoriclasse

Abbiamo chiesto a Patrizia Montanaro e a Finco Giovanna, docenti di una scuola Fuoriclasse in Movimento di Padova, quale fosse stato l’impatto che questo progetto ha avuto sulla didattica e sull’organizzazione del vostro istituto. Ecco di seguito le loro parole stupende.

“Fuoriclasse ha attivato pratiche di inclusione scolastica: tutti gli alunni sono stati resi protagonisti, nessuno è stato escluso dai consigli e dai raccordi in classe; addirittura quest'anno tra i rappresentanti è stato eletto un alunno con disabilità. Le varie azioni sono state pensate per rendere la scuola maggiormente inclusiva.
Fuoriclasse, inoltre, contrasta il fenomeno della dispersione chiedendo esplicitamente agli alunni che scuola vorrebbero e facendoli sentire parte integrante di un grande progetto. Una delle sue cause è infatti la mancanza di motivazione verso la scuola e verso il futuro. Con Fuoriclasse nessuno rimane escluso e nessuno resta indietro.” 

Puoi approfondire alcuni articoli scritti insieme agli insegnanti di Fuoriclasse in Movimento:

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche