Adesione al nuovo biennio di Fuoriclasse in Movimento

La rete di scuole
contro la dispersione scolastica 
promossa da Save the Children

Sei una scuola primaria o secondaria di I grado e vorresti far parte di una rete che promuove il benessere e la partecipazione degli studenti e delle studentesse?

Da oggi e fino al 15 giugno sono aperte le iscrizioni al nuovo biennio 2022-2024 di “Fuoriclasse in Movimento”, la community di Save the Children che unisce centinaia di scuole nell'obiettivo comune di promuovere un’istruzione di qualità per tutti e tutte.

50 nuove scuole per fuoriclasse in movimento

Per quest’anno scolastico è infatti previsto l’inserimento di 50 nuove scuole nel programma!

Inizieremo a settembre 2022, con numerose attività, come:

  • Promuovere la partecipazione degli studenti e delle studentesse
  • Migliorare le conoscenze/competenze dei/delle docenti in ambito educativo e didattico
  • Rafforzare l’alleanza scuola-territorio e il lavoro di rete a livello locale e nazionale.

Se sei interessato/a a Fuoriclasse in Movimento leggi la scheda progetto e il documento “impegni delle parti coinvolte”.

Puoi conoscere meglio Fuoriclasse in Movimento e l’impegno di Save the Children per le scuole attraverso la sezione dedicata a Fuoriclasse in Movimento, il profilo Facebook e la newsletter periodica.

Per maggiori informazioni puoi scrivere una email a fuoriclasse@savethechildren.org.

Save the date!

In data 12 maggio alle ore 16:00, puoi collegarti a questo link per partecipare ad una presentazione online del progetto, in cui Save the Children dettaglierà l’iniziativa e approfondirà la proposta a partire dalle domande delle scuole.

Entra a far parte del movimento

Per far parte di Fuoriclasse in Movimento è necessario compilare la manifestazione di interesse entro e non oltre il 15 giugno 2022. Cosa aspetti? Compila il form e inizia questa avventura con noi!

Importante sapere che sarà data priorità alle scuole inserite in contesti particolarmente a rischio dispersione scolastica. Le scuole selezionate saranno contattate dal coordinamento Save the Children nei mesi di giugno e luglio per definire insieme i vari aspetti progettuali (firma del protocollo di intesa, l’avvio delle attività e il numero delle classi e dei docenti coinvolti).