La Juventus insieme a noi per il Punto Luce di Torino Vallette

Disegni di bambini attaccati al muro in Punto Luce Save the Children

La Juventus scende in campo insieme alla nostra Organizzazione per giocare una partita fondamentale: quella per contrastare la povertà educativa. La squadra nazionale, infatti, si è impegnata nel riqualificare e sostenere per i prossimi anni il nostro Punto Luce nel quartiere Vallette di Torino, a soli 800 metri dall’Allianz Stadium, che si trasformerà così in un vero e proprio hub educativo rivolto ai minori e ai loro genitori e aperto alle realtà presenti sul territorio. L’obiettivo? Offrire ai bambini e ragazzi tra i 6 e i 17 anni, le opportunità educative indispensabili per il loro sviluppo e il loro futuro, ma di cui troppo spesso continuano ad essere privati.

Il sostegno della Juventus al Punto Luce di Torino

Grazie all’impegno della Juventus in favore del Punto Luce di Torino Vallette gli spazi attualmente disponibili nella struttura raddoppieranno, trasformando il centro - che dal 2014 ad oggi è stato frequentato da quasi 1.000 bambini coinvolgendo circa 250 mamme e papà - in un vero e proprio hub educativo aperto alle tante realtà attive sul territorio. Oltre alle attività del Punto Luce, verranno integrate anche quelle dello Spazio Mamme, un progetto destinato alle mamme e ai bambini tra 0 e 6 anni. 

La condizione dei minori in Piemonte


In Piemonte, quasi 1 minore su 5 vive in condizioni di povertà relativa, quasi 7 su 10 non svolgono attività culturali, come andare a teatro, visitare un museo o monumenti, e sono in crescita rispetto a dieci anni fa i giovani che non studiano, non lavorano né fanno formazione, una condizione che riguarda quasi 1 giovane su 5. E a Torino, dove più del 15% del totale della popolazione è costituito da minori, la riqualificazione e il sostegno del Punto Luce rappresenta un intervento speciale in un’area del capoluogo piemontese dove il numero di minori è nettamente superiore alla media della città e caratterizzato da una significativa presenza di nuclei familiari in condizioni di fragilità socio-economica. 

I Punti Luce e la campagna “illuminiamo il futuro”

I Punti Luce rientrano nell’ambito di “Illuminiamo il futuro”, una campagna che abbiamo attivato a partire dal 2014 per contrastare alla povertà educativa, che ha gravissime conseguenze sull’apprendimento dei minori e sulla possibilità di costruirsi il futuro al quale hanno diritto. 
In Italia, più di 1,2 milioni di minori vivono in condizioni di povertà assoluta, senza i beni necessari per condurre una vita accettabile, un numero più che triplicato negli ultimi dieci anni. Il 14,5% dei ragazzi, inoltre, lascia prematuramente gli studi e quasi 1 minore su 2 non legge neanche un libro all’anno. Numeri che trovano riscontro anche nei dati Ocse-Pisa sulle competenze scolastiche dei quindicenni appena pubblicati, secondo i quali i risultati degli alunni, in Italia, sono peggiorati sia in lettura che in scienze, mentre 1 su 4 non raggiunge le competenze minime in matematica


Per approfondire leggi il comunicato stampa.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche