“Pippi di Oggi”, una campagna per supportare le giovani migranti

mezzo busto di una ragazzina mora con due treccine e maglietta bianca

In occasione del 75° anniversario del primo libro pubblicato su Pippi Calzelunghe, lanciamo insieme alla Astrid Lindgren Company la campagna globale "Pippi di oggi", per sensibilizzare sul tema delle ragazze migranti in viaggio e supportare il nostro lavoro in questo contesto. 

ragazze migranti

Nel 2018 più di 70 milioni di persone sono state costrette a fuggire dal proprio Paese, con un aumento di 2,3 milioni rispetto all'anno prima, di cui oltre la metà sono minori (53%). Si stima che 138.600 siano bambini soli, senza genitori e tra di loro molte sono le ragazze, che rappresentano un gruppo particolarmente vulnerabile tra i rifugiati. 

Le ragazze migranti sono più esposte a violenza e sfruttamento, come abusi sessuali e matrimoni precoci, e devono affrontare sfide e pericoli durante il loro viaggio. Nella maggior parte dei casi, sono costrette anche a smettere di andare a scuola.

“Pippi di Oggi” una campagna per le ragazze migranti

Settantacinque anni fa Pippi Calzelunghe arrivò da sola in una nuova città: oggi, milioni di ragazze sono costrette a lasciare le loro case e a trasferirsi in nuovi Paesi. Le ragazze in viaggio devono raccogliere tutta la loro forza, coraggio e speranza per affrontare le sfide di questo percorso e trovare la strada per un futuro più luminoso. Sono le “Pippi di oggi”.

Alcune delle principali aziende di tutto il mondo si stanno unendo alla campagna internazionale "Pippi di Oggi", che si svolge, tra gli altri, nei Paesi Nordici, in USA, Gran Bretagna, Germania, Francia, Spagna, Italia, Paesi Bassi e Svizzera. Attraverso edizioni limitate di oggetti, eventi e altre iniziative, i soldi raccolti nell’ambito della campagna contribuiranno a sostenere il lavoro della nostra Organizzazione e ad aiutare “le ragazze in viaggio”

Per approfondire leggi il comunicato stampa.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche