Etiopia: un progetto innovativo per la sicurezza alimentare

bambina guarda lorizzonte desertico, sullimmagine disegnato un albero stilizzato bianco

Proprio oggi, nell’ambito del nostro evento IMPOSSIBILE2022, abbiamo lanciato un progetto pilota nella Somali Region, in Etiopia.

La situazione in Etiopia

In Etiopia, a causa della peggiore siccità degli ultimi 40 anni, 29 milioni di persone hanno bisogno di assistenza umanitaria e 5,9 milioni sono sfollati interni e 2,1 milioni di questi sfollati si trovano solo nella Somali Region, un’area tra le più colpite al mondo dalla siccità.   

Non solo, in alcuni contesti questa situazione si somma a quella di conflitti localizzati che mettono a ulteriore rischio la vita delle persone.

Nella Somali Region, nel Sud-Sudest del Paese le famiglie, a causa della mancanza di acqua e pascoli, delle ondate di calore e delle epidemie tra animali, hanno perso la fonte principale di sostentamento, cioè il bestiame

Senza contare gli effetti della pandemia sull’economia, che ha portato ad un considerevole aumento dell’inflazione e dei prezzi sui beni di prima necessità, nonché di un’ondata di morbillo.

Un progetto innovativo

Qui abbiamo deciso di intervenire con un progetto pilota innovativo basato sulla distribuzione di denaro e voucher, il cui obiettivo è garantire un livello di nutrizione adeguato a 15.600 bambini e bambine, assicurare sicurezza alimentare e mezzi di sussistenza a 5.200 famiglie (per un totale di circa 26000 persone), contribuire a rafforzare la resilienza delle comunità e mitigare gli effetti devastanti della crisi climatica nel Corno d’Africa. 

Un progetto che abbiamo lanciato proprio oggi durante l’evento IMPOSSIBILE 2022.

L’obiettivo è quello di supportare le famiglie prima del picco della crisi e quindi evitare che debbano impiegare i loro pochi mezzi di sussistenza esclusivamente per il cibo, a scapito di altre priori-tà, come l’istruzione, la salute familiare e dei bambini per esempio. 

Scopri di più sul progetto: leggi il comunciato stampa

IMPOSSIBILE2022: segui le dirette

Durante l’intero programma, dal 19 al 22 maggio, IMPOSSIBILE2022 sarà presente anche online dalle ore 8:30 alle 22 con una serie di momenti live per riflettere e confrontarsi sui temi dell’infanzia e dell’adolescenza messe a dura prova dagli effetti della pandemia, dai conflitti in atto, dalla crisi alimentare, dalle disuguaglianze e della povertà materiale ed educativa.  In particolare, il 19 e il 20, dalle ore 18 alle 22, è prevista la diretta sui nostri canali social e Tlon, con Andrea Colamedici e Maura Gancitano, filosofi, scrittori e ideatori di Tlon, per dialogare con 30 esperti di impossibile e per riflettere insieme su un futuro che diventi possibile. 

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche