IMPOSSIBILE2022: l’evento dedicato ai diritti dei minori

foto con mani di bambino che tengono un libro disegnato di bianco

Siamo vicini all’inizio dell’eventoIMPOSSIBILE2022”; 4 giorni in cui verranno coinvolti esperti, giovani, rappresentanti delle istituzioni, del mondo della cultura, dell’accademia e dell’impresa, organizzazioni del terzo settore e persone che operano quotidianamente sul campo. Il tutto con l’obiettivo di aprire uno spazio di confronto sui diritti delle bambine, dei bambini e degli/delle adolescenti, in Italia e nel mondo.

Dal 19 al 22 maggio: “Impossibile2022

“Non c’è nessuna insita impossibilità nel salvare i bambini del mondo. È impossibile solo se ci rifiutiamo di farlo” diceva Eglantyne Jebb, la fondatrice di Save the Children, un secolo fa, sostenendo che per salvare i bambini e le bambine fossero necessarie tre cose: conoscenze, risorse e volontà.

Sulla scia del suo insegnamento, i quattro giorni dell’evento IMPOSSIBILE 2022 si snoderanno in un fitto programma di confronto sulle sfide più importanti e le proposte più efficaci per operare concretamente un cambiamento in positivo nella vita delle bambine e dei bambini nel mondo e in Italia.

Scopri di più su "IMPOSSIBILE2022".

Il programma dell’evento

  • Il 19 e il 20 maggio: proposte e workshop

Presso l’Aquario Romano e la sede della nostra Organizzazione a Roma, nei 2 giorni saranno presentate e discusse con i principali interlocutori di riferimento, le proposte emerse dal lavoro fatto nei mesi scorsi sul tema dell’acuirsi delle disuguaglianze.

Nel pomeriggio del 19 in parallelo si svolgeranno, quattro workshop tematici di confronto per discutere e approfondire tra interlocutori esperti, operatori impegnati sul campo, ragazze e ragazzi le possibili proposte di azione su alcuni temi cruciali per i minori Italia.

  • Il 21 e il 22 maggio: il protagonismo dei giovani e delle giovani

A Ostia si terrà il Festival del movimento Giovani per Save the Children, accreditato nel calendario ufficiale dell’Anno Europeo dei Giovani, con l’obiettivo di promuovere la voce di ragazzi e ragazze sui temi di loro interesse e di mobilitare i pari su diritti, ambiente, agenda 2030, pace.

  • Nelle 4 giornate: le dirette con la collaborazione di Tlon

Dal 19 al 22, dalle ore 8:30 alle 22:00, saremo presenti online con una serie di momenti live per riflettere e confrontarci sui temi dell’infanzia e dell’adolescenza.  In particolare, il 19 e il 20, dalle ore 18 alle 22, ci troveremo in diretta sui nostri canali social e su quelli di Tlon, con Andrea Colamedici e Maura Gancitano, filosofi, scrittori e ideatori di Tlon, per dialogare con 30 esperti di impossibile e per riflettere insieme su un futuro che diventi possibile.

Gli ospiti

Parteciperanno, tra gli altri, Lucia Abbinante, Jean Christophe Babin, Tito Boeri, Roberto Colaminè, Fabiana Dadone, Marta Dassù, Maria Bianca Farina, Michela Favaro, Maria Filippone, Agnese Gagliano, Paolo Gentiloni (messaggio video), Enrico Giovannini, Chiara Goretti, Maurizio Martina, Alessandro Modiano, Andrea Orlando, Leoluca Orlando, Vanessa Pallucchi, Claudia Pratelli, Raffaele Salinari, Dario Scannapieco, Gillian Triggs.

 “Siamo orgogliosi di presentare oggi il programma di un evento che è la tappa conclusiva di un percorso che ha visto lavorare insieme per mesi esperti, giovani, rappresentanti delle istituzioni, del mondo della cultura e dell’accademia, organizzazioni del terzo settore e persone che operano quotidianamente sul campo al fianco dei bambini. Save the Children è fermamente convinta che non ci siano traguardi irrealizzabili e non ha intenzione di arrendersi di fronte all’acuirsi delle diseguaglianze. Questo è il momento per ripartire dai territori più deprivati e lavorare per creare opportunità per i bambini in contesti di fragilità. Ecco perché abbiamo voluto creare uno spazio di confronto per condividere proposte e interventi volti a superare concretamente le sfide che conflitti, povertà e pandemia hanno generato o acuito. Vogliamo partire dai bambini, e dare voce al protagonismo di ragazze e ragazzi che hanno vissuto in prima persona le diseguaglianze più forti e che lottano per cambiare le cose ogni giorno. Con IMPOSSIBILE 2022 avremo la possibilità di condividere le nostre proposte con una rete consolidata e ampliata di alleanze in settori diversi, con l’ambizione di offrire un contributo rilevante nel dibattito politico, sociale e culturale” ha dichiarato Daniela Fatarella, Direttrice Generale di Save the Children.

I media partner dell’evento IMPOSSIBILE 2022, che ha il patrocinio di Rai per il Sociale, sono l’agenzia ANSA, Rai News 24, Rai Radio 3, Vanity Fair e Internazionale Kids.

Per approfondire leggi il comunicato stampa: "Infanzia: Save the Children, dal 19 al 22 maggio a Roma IMPOSSIBILE 2022".

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche