L’accoglienza in Italia

Il disegno di legge per i minori migranti in Italia

Lo scorso 29 marzo è stata una giornata storica per i diritti grazie all’approvazione definitiva del DDL che istituisce in Italia un sistema organico di protezione e accoglienza per i bambini e gli adolescenti stranieri che arrivano in Italia. È la legge che abbiamo proposto tre anni fa e che ha raccolto un grande consenso da parte di tutte le organizzazioni umanitarie, dei comuni, dello stesso Parlamento.

È la prima legge di questo tipo in Europa e segna una svolta perché guarda ai minori stranieri non accompagnati per il loro essere bambini e adolescenti, prima che migranti e profughi. Questa legge nasce dal nostro lavoro quotidiano sul campo e affronta i problemi che ogni minore che arriva nel nostro paese trova davanti a sé. Vogliamo ora che questa grande pagina di umanità diventi realtà e lo faremo verificando l’applicazione della legge nella pratica quotidiana.

Osservazioni e raccomandazioni del Tavolo di lavoro sui minori stranieri non accompagnati sull’ attuazione della L. 47/2017 

Tra le principali misure proposte del Disegno di Legge:

  • l’uniformazione delle procedure di identificazione e accertamento dell’età;
  • l’istituzione di un sistema nazionale di accoglienza, con un numero adeguato di posti e standard qualitativi garantiti e l’attivazione di una banca dati nazionale
  • entro tre mesi dall’approvazione della legge ogni Tribunale per i minorenni dovrà istituire un elenco di “tutori volontari”
  • maggiori tutele per il diritto all’istruzione e alla salute
  • il diritto all’assistenza legale e il diritto all’ascolto nei procedimenti amministrativi e giudiziari per i minori stranieri non accompagnati
  • la presa in carico e un sostegno continuativo per i minori in condizioni di particolare vulnerabilità (come le vittime di tratta e di sfruttamento o i richiedenti asilo).