Alessandro Del Piero insieme a noi contro il lavoro minorile

Primo piano di bambino nepalese costretto a lavorare in fabbrica di mattoni

Nella Giornata Mondiale contro il lavoro minorile, Alessandro Del Piero ha lanciato una sfida globale per raccogliere fondi la nostra Organizzazione e sensibilizzare l'opinione pubblica sul lavoro minorile, una delle minacce più gravi per i bambini di tutto il mondo.

La challenge


Attraverso una challenge lanciata sui propri canali social, Alessandro Del Piero sfida il pubblico a palleggiare 12 volte, un numero simbolico per ricordare la data della Giornata internazionale contro il Lavoro Minorile. Il pubblico potrà realizzare un video, condividerlo sui social media con l'hashtag #AlessandroDelPieroChallenge e invitare altre 5 persone a fare lo stesso. La sfida sarà supportata dalla piattaforma Making Child Labour History.

I numeri del lavoro minorile


Sono circa 152 milioni i bambini nel mondo che sono coinvolti in qualche forma di lavoro minorile, 72 milioni dei quali svolgono lavori pericolosi. Le conseguenze sociali della pandemia di coronavirus hanno peggiorato la situazione, aumentando la vulnerabilità dei bambini già a rischio perché molte famiglie sono in difficoltà economiche e questo potrebbe aumentare il pericolo di impiegare bambini in lavori faticosi e pericolosi.

La situazione rischia di peggiorare non solo nei paesi più poveri, ma anche in alcuni dei paesi industrializzati, con un drastico aumento dei bambini e dei ragazzi che potrebbero cadere nelle maglie del lavoro minorile, per la crescente povertà dovuta alle misure di confinamento, la chiusura delle scuole, l’isolamento sociale.


Dona su Making Child Labour Histoty


Iniziativa in collaborazione con:

Save the Children's Centre for Child Rights and Business (CRB)
Making Child Labour History and Alami Media

Per approfondire leggi il comunicato stampa.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche