Presentazione dell'atlante dell'infanzia a rischio

A cinquanta anni dalla scomparsa di Don Lorenzo Milani, che ha lottato affinché la scuola offrisse pari opportunità ai suoi studenti indipendentemente dalla loro condizione economica, nel sistema scolastico nazionale le diseguaglianze sociali continuano a riflettersi sul rendimento degli alunni. È da qui, dalla scuola, luogo dell’infanzia che dovrebbe superare le diseguaglianze, offrendo pari opportunità, coltivando l’istruzione, l’educazione all’affettività e alla socialità dei bambini per allontanarli dai fattori di rischio, che si snoda il viaggio dell’VIII Atlante dell’infanzia a rischio, pubblicato da Treccani. Giulio Cederna è un giornalista, ricercatore, esperto in comunicazione sociale, autore di documentari. Ha ideato e cura dal 2010 l’Atlante dell’Infanzia (a rischio) di Save The Children, giunto alla settima edizione (www.atlante.savethechildren.it). Coordina il settore audiovisivo di AMM, Archivio delle Memorie Migranti (www.archiviomemoriemigranti.net). Ha collaborato a lungo con AMREF Italia, ricoprendo la carica di responsabile della comunicazione dal 2000 al 2008. E' autore di documentari e ha ideato diversi progetti di video partecipato. Intervengono Ugo Bressanello, Presidente della Fondazione Domus de Luna, Giuseppe Filippo Dettori, Professore di Didattica e Pedagogia speciale presso l'Università degli Studi di Sassari, Valentino Pasquale Pusceddu, Dirigente scolastico presso l’Istituto Comprensivo Pirri 1 Pirri 2, Elisa Comparetti, Referente gruppo volontari Save the Children Cagliari. Modera l'incontro Alice Capitanio, Direttrice artistica del LEI Festival. L'attività è inserita negli incontri pre-festival ASPETTANDO LEI e realizzata in collaborazione con la Fondazione Domus de Luna, Save the Children e la Libreria Mieleamaro presso il Centro Giovani Exmè di Cagliari-Pirri.