Inaugurato un nuovo Punto Luce ad Ancona

punto luce di ancona

È stato inaugurato oggi il Punto Luce di Ancona, centro ad alta densità educativa aperto a bambini e genitori. È il ventiduesimo dei poli educativi attivati in Italia nell’ambito della campagna Illuminiamo il futuro, lanciata nel 2014 per contrastare la povertà educativa ed è gestito in parternariato con la cooperativa sociale La Gemma.

Presso lo spazio, realizzato in collaborazione con il Comune e gestito insieme alla cooperativa sociale La Gemma, i bambini potranno usufruire del sostegno allo studio, di occasioni culturali e sportive e di laboratori.

Nelle Marche, dove oltre il 25% dei minori vive in condizioni di povertà relativa, quasi 2 ragazzi su 3 non partecipano ad attività culturali e ricreative. Il numero dei ragazzi che, nelle Marche, non partecipano ad attività culturali e ricreative è pari al 58%, in linea con la media nazionale, attestata al 60%. Nel 2016 più di 2 bambini e ragazzi marchigiani su 3 - tra i 6 e i 17 anni di età - non sono mai andati al teatro o a visitare monumenti o siti archeologici; 3 su 4 a un concerto; la metà non ha visitato mostre o musei; 1 su 3 non ha fatto sport con assiduità; 1 su 2 non ha letto nemmeno un libro; il 22% non ha utilizzato internet. Nell’insieme, il 57% dei minori nella fascia d’età indicata non ha svolto 4 o più delle attività sopra menzionate.

A essere colpiti dalla povertà educativa sono soprattutto quei bambini le cui famiglie affrontano condizioni socio-economiche svantaggiate; nelle Marche 1 minore su 4 - circa 78.000 bambini e adolescenti - vive in condizioni di povertà relativa, una percentuale tra le più elevate in Italia che nell’insieme segna una media del 20,2%. 

Leggi il comunicato