10 libri per bambini e ragazzi sulla guerra e sulla pace

10 copertine di libri sulla pace e sulla guerra


Abbiamo raccolto alcuni consigli di lettura per gli studenti di tutte le età, da leggere a casa o a scuola, insieme agli insegnanti o con i propri cari. 


Sono libri da leggere sul tema della guerra e della pace: in un mondo dove 1 bambino su 5 vive in aree colpite da conflitti, dove ai più piccoli viene negata l’educazione e anche un futuro, le letture tematiche possono aiutarci ad affrontare questioni delicate, promuovendo una riflessione sul contributo che ognuno di noi può offrire per promuovere la pace. 


Non solo libri, se sei un insegnante, scarica gratuitamente la guida per insegnanti “La pace oltre la guerra” dove troverai diverse attività da fare in classe con i tuoi studenti.


Di seguito 10 libri consigliati, storie e favole per bambini e ragazzi, per studenti dalle elementari fino alle medie e alle superiori.


LIBRI PER LA SCUOLA PRIMARIA


- Billet J., Fauvel C., La guerra di Catherine, Ed. Mondadori


1941. Rachel frequenta una scuola diversa dalle altre, che stimola la creatività. Ben presto però le leggi contro gli ebrei si intensificano, e i ragazzi sono costretti a fuggire, aiutati da una rete di resistenti: devono dimenticare il proprio passato e persino cambiare nome. Rachel diventa Catherine e comincia una nuova vita…


- Davies N., Il giorno che venne la guerra, Ed. Nord Sud
Questa è la storia vera di una bambina che fugge dalla guerra nel suo paese. Arrivata in Europa il suo sogno è quello di andare a scuola, ma viene respinta da tutti, fino a quando saranno proprio i bambini della scuola, che con un gesto troveranno il modo di farla studiare insieme a loro. 


- Dubois C., Akim corre, Ed. Babalibri


La storia di Akim è personale e intima, ma è anche quella di migliaia di altri bambini, donne e uomini che la violenza della guerra costringe alla fuga. Tutti hanno diritto ad essere accolti e protetti. 


- Elvgren J., Santomauro, La città che sussurrò, Ed. Giuntina


Anett scopre che nello scantinato della sua casa si nasconde una famiglia di ebrei. Anche se scendere le scale buie dello scantinato le fa un po' paura, è lei a portar loro ciò di cui hanno bisogno. Così conosce Carl, un bambino come lei, con cui fa presto amicizia. La famiglia di Carl sta aspettando una notte di luna piena per fuggire in Svezia, ma le nuvole non vogliono diradarsi ed è troppo buio per scappare. Finché ad Anett non viene in mente un 'idea geniale…


LIBRI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO


- Corradini M., La repubblica delle farfalle, Ed. Rizzoli


Terezín si trova nella Repubblica Ceca. Nata a fine Settecento come città-fortezza, durante la Seconda guerra mondiale diventò un campo di raccolta degli ebrei destinati allo sterminio. Nel ghetto vissero circa 15 mila tra bambini e ragazzi: alla fine della guerra ne erano rimasti in vita 142. A Terezín c'era tutto: case, strade, musica, teatro. Peccato che non ci fosse la libertà. Matteo Corradini è partito da quei documenti per raccontare una straordinaria forma di resistenza. 


- Hartnett S., L’asinello d’argento, Ed. Rizzoli


Francia. Prima guerra mondiale. Una mattina di primavera due bambine trovano nei boschi un soldato inglese cieco, in fuga dalla guerra, e si prendono cura di lui. In segno di riconoscenza, il soldato racconta loro quattro storie di onestà, lealtà e coraggio che hanno per protagonista il piccolo portafortuna da cui non si separa mai: un asinello d'argento. E le due bambine, complice il fratello maggiore, lo aiuteranno a tornare a casa. 


- Marsh K., L’amico nascosto, Ed. Rizzoli


Quando Ahmed arriva a Bruxelles non sa dove andare; ha 14 anni ed è solo. Suo padre, con cui è fuggito dalla guerra in Siria, è disperso nel mar Mediterraneo. Ahmed è solo e trova rifugio in uno scantinato. Nella casa sopra di lui vive Max, un ragazzo americano a Bruxelles con la famiglia. I ragazzi sono quasi coetanei, ma le loro esperienze non potrebbero essere più diverse. Il loro incontro è l'inizio di una grande avventura. 


LIBRI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO 


- Beah I. Memorie di un soldato bambino, Ed. Beat


1993. Sierra Leone. La guerra tra i ribelli nelle zone ricche del Paese sembra lontana dal villaggio dove vive il dodicenne Ishmael. Un giorno, però, lo raggiunge la terribile notizia: i ribelli sono in arrivo. Ishmael costretto a fuggire, non vedrà più casa sua e i suoi genitori, sarà catturato dall'esercito governativo, imbottito di droga, educato all'orrore e all'omicidio. Il suo migliore amico non sarà piú il tredicenne Talloi ma l'AK-47 e la sua musica non più l'hip-hop ma quella del suo fucile. 


- Dowswell P., Ausländer, Ed. Feltrinelli


Polonia 1941. I genitori di Peter vengono uccisi e il ragazzo mandato in orfanotrofio. Peter, biondo con gli occhi azzurri, sembra il ragazzo ritratto nel manifesto della gioventù hiltleriana e può essere adottato da una famiglia importante. Così avviene: la famiglia Kattelbach è entusiasta di accogliere un giovane dall’aspetto ariano. Ma Peter non è così, non vuole essere un Nazista e decide di correre un rischio... 


- Zusak M., Storia di una ladra di libri, Ed. Frassinelli


È il 1939 nella Germania nazista. Il giorno del funerale del suo fratellino, Liesel raccoglie un oggetto seminascosto nella neve, un libricino abbandonato, forse, o dimenticato dai custodi del cimitero. Liesel non ci pensa due volte, le pare un segno, la prova tangibile di un ricordo per il futuro: lo ruba e lo porta con sé. Così comincia la storia di una piccola ladra, la storia d'amore di Liesel con i libri e con le parole, che per lei diventano un talismano contro l'orrore che la circonda.


Se ti sono piaciuti questi libri, scarica gratuitamente la guida “La pace oltre la guerra” dove troverai diverse attività da fare in classe con i tuoi studenti e molti altri spunti di approfondimento sul tema.


Di fronte alla situazione difficile di molti Paesi in guerra abbiamo deciso di lanciare con forza una campagna per dire basta alle sofferenze indicibili che milioni di bambini sono costretti a subire a causa dei conflitti.


Tra le attività che costituiscono il cuore pulsante della campagna abbiamo scelto di inserire dei percorsi didattici per promuovere l’educazione alla pace.


Siamo convinti che la scuola possa contribuire fortemente al cambiamento di prospettiva contagiando spazi sempre più ampi della società.


Dobbiamo educarci ed educare alla pace, proprio i bambini e i ragazzi possono aiutarci ad immaginarla e a comprendere profondamente il suo valore. Riscoprendo insieme alle nuove generazioni la vera essenza della pace, potremo custodirla o difenderla dove oggi è più a rischio.