Accoglienza e diversità: 10 film da vedere con i tuoi figli

10 film per la gm del rifugiato

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, ci uniamo all’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati nel promuovere la conoscenza tra culture diverse e nel ricordare che dietro ogni persona c’è una storia che merita di essere ascoltata e conosciuta.

Per sensibilizzare bambini e ragazzi, il Programma Fuoriclasse propone la visione di alcuni film che parlano di accoglienza, diversità e amicizie che nascono nei modi più inaspettati.

Grazie al cinema si può viaggiare nel tempo e nello spazio, incontrare personaggi sconosciuti e raggiungere mondi lontani o fantastici, conoscere altri modi di vivere e di pensare.

I film proposti raccontano di mondi, a volte incantati e fantasiosi, a volte reali e concreti, i cui protagonisti vivono avventure da condividere emotivamente e dei quali è possibile cogliere più sfaccettature. Condividere con loro difficoltà, sogni e speranze contribuisce a farci sentire parte di un'unica umanità.

Film per i più piccoli (scuola primaria)

Erneste & Celestine 

Una delicata storia sull’amicizia tra un orso e una topolina, due animali che in apparenza non hanno niente in comune. I personaggi, sfidando i pregiudizi, consolideranno un’insolita amicizia.

Arriety – Il mondo segreto sotto il pavimento 

Si può essere amici quando si è molto differenti o appartenenti a mondi diversi? L’essenziale, sembra dirci Arrietty, è superare la paura dell’alterità e parlarsi: i due bambini Sho e Arrietty finiscono per specchiarsi l’uno nell’altro.

Zootropolis 

In una metropoli dove animali molto diversi vivono una convivenza apparentemente idilliaca tra prede e predatori, qualcosa non è proprio come sembra e la vita insieme diventa una conquista non facile né definitiva, ma da attuare quotidianamente.

Azur & Asmar 

C'erano una volta due bambini, Azur e Asmar, molto diversi, ma cresciuti come fratelli finché la vita non li separò. Dopo tanti anni i due ragazzi si ritroveranno l'uno a fianco all'altro alla ricerca della mitica Fata dei Djins, che li porterà ad essere ancora fratelli, più uniti di prima.

Wonder 

La storia di un bambino di 10 anni nato con una deformazione facciale, diventa uno sguardo allargato su cosa significa essere umani. L’amicizia, il coraggio e la scelta quotidiana di essere gentili verso chiunque incontri sul tuo cammino, cambiano la vita di più persone.

Film per i più grandi (scuola secondaria di primo e secondo grado)

My name is Adil 

Il film racconta la storia vera di Adil, un bambino che da una campagna in Marocco, si trasferisce a Milano. L'Italia non è il paese delle città favolose e della ricchezza facile sognata nell’infanzia, ma offre ad Adil la possibilità di studiare e costruire nuovi legami.

Miracolo a Le Havre 

Marcel Marx è uno scrittore che tuttavia si dedica all’attività di lustrascarpe e vive con la moglie Arlette a Le Havre in Normandia. L’incontro con un giovane clandestino e l’improvvisa malattia della moglie, gli cambieranno la vita, ma non fermeranno il suo cammino per il diritto alla felicità.

Vado a scuola 

Le vite di quattro bambini, provenienti da angoli del pianeta differenti, ma uniti dalla stessa sete di conoscenza e dal desiderio di andare a scuola per realizzare i propri sogni.

L’ospite inatteso

Walter Vale è un professore di economia. Un giorno scopre che il suo appartamento disabitato è stato affittato a Tarek, siriano e Zainab, africana. Dopo la sorpresa iniziale, Walter invita i due a restare e intraprende con Tarek un’amicizia in nome della musica.

Invictus

Il film racconta la vera storia di come Nelson Mandela, presidente del Sud Africa, e  Francois Pienaar, capitano della squadra nazionale di rugby, lottarono insieme per avviare il processo di riconciliazione nel Paese.

L’estate è il momento adatto per mettersi in viaggio e fare nuovi incontri, anche inaspettati. Anche guardare un film insieme ai propri figli può essere un modo per viaggiare verso gli altri e guardare il mondo con altri occhi perché, come ci dice Wonder, “Se non ti piace quello che vedi, cambia il tuo modo di guardare”.

Vuoi approfondire l'argomento? Leggi l'articolo: