Il lavoro di rete per la promozione della lettura

Bambino con occhiali e grembiule seduto al banco legge un quaderno.

La promozione della lettura è uno strumento fondamentale per contrastare la povertà educativa e la dispersione scolastica.

L’accesso ai libri a casa, a scuola, in ogni luogo frequentato da bambini e bambine, ragazzi e ragazze, contribuisce ad arginare il disagio sociale ed economico e a favorire il benessere dei minori. La lettura è una competenza trasversale che incide in modo significativo sia sul successo scolastico che sulla possibilità di apprendere, sperimentare, sviluppare e far fiorire liberamente capacità, talenti e aspirazioni. 

L’educazione alla lettura non è, però, cosa facile. Ad incidere sulla propensione di bambini e ragazzi a leggere libri sono spesso l’ambiente in cui vivono e le abitudini familiari. Solo con un intervento capillare e specifico per ogni territorio e con un piano d’azione condiviso si può determinare un reale cambiamento di rotta. Indicazioni in questa direzione sono riportate anche nel Piano nazionale d’azione per la Promozione della lettura, adottato dal Ministero dell’Istruzione e finalizzato proprio a diffondere l'abitudine alla lettura, come strumento per la crescita individuale e per lo sviluppo civile, sociale ed economico del Paese. Il Piano fa esplicito riferimento anche a “interventi mirati per specifiche fasce di lettori e per i territori con più alto tasso di povertà educativa e culturale, anche al fine di prevenire o di contrastare fenomeni di esclusione sociale”. 

Avvicinare gli adolescenti ai libri, l’intervento di Futuro Prossimo

 Da anni promuoviamo e sosteniamo attività e progetti mirati alla diffusione della lettura tra i bambini e le bambine, i ragazzi e le ragazze per contrastare la povertà educativa e la dispersione scolastica. 

Negli ultimi quattro anni, grazie a Futuro Prossimo - progetto selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile - abbiamo messo in campo azioni mirate alla promozione della lettura, in collaborazione con l’Associazione Forum del Libro e con i diversi attori territoriali coinvolti nel progetto. 

Il processo di promozione della lettura più significativo si è registrato a Sassari, uno dei tre territori di intervento di Futuro Prossimo. Qui, la chiave vincente dell’intervento è stata sicuramente la fattiva collaborazione di tutte le realtà della comunità educante (istituzioni, scuole, associazioni e famiglie) che, partendo dai bisogni dei ragazzi e delle ragazze, hanno individuato risposte integrate per avvicinare gli adolescenti alla lettura.

Tutti gli attori hanno contribuito, con competenze e esperienze diverse, ad alimentare un percorso formativo rivolto non solo ai giovani, ma anche agli adulti di riferimento, inserito in una cornice ancora più ampia rappresentata dal Piano Territoriale per il contrasto alla povertà educativa e dispersione scolastica costruito dalla comunità educante stessa.

Le azioni di promozione della lettura

Quali sono, allora, le azioni concrete che la comunità educante di Sassari ha intrapreso per la promozione della lettura? 

  • Grazie alla collaborazione tra Futuro Prossimo e l’Istituto Comprensivo Latte Dolce Agro, è stata aperta Bibliolab, una biblioteca di quartiere, presidio di cultura e aggregazione fortemente voluto dalla scuola e dalla comunità locale. 
  • Gli educatori e le educatrici della scuola dell’infanzia e docenti della scuola primaria e secondaria hanno partecipato ad un Workshop organizzato in collaborazione con Italian Writing Teachers, con l’obiettivo di acquisire nuove competenze per rafforzare negli studenti le competenze nella lettura e scrittura di testi. 
  • I ragazzi e le ragazze delle scuole di Futuro Prossimo hanno partecipato a un ciclo di incontri-lezione con importanti autori di libri. Le scuole del territorio aderenti al percorso “Incontri con l’autore” hanno diffuso i libri tra i giovani coinvolti che hanno letto e studiato i testi preparandosi all’incontro con lo scrittore; incontri che oltre ad approfondire le tematiche trattate da ognuno hanno alimentato un dibattito stimolante fra autore e ragazzi/e, spronandoli ulteriormente alla lettura di altri testi affini. 
  • È stato diffuso tra le scuole partner di progetto l’opuscolo “Contrastare la povertà educativa: una biblioteca in ogni scuola”. Un agile manuale, curato da Forum del Libro, per fornire indicazioni pratiche per istituire o rilanciare, organizzare e gestire la biblioteca scolastica.
  • È stato proposto un ciclo di incontri on line, "La lettura dei ragazzi come contrasto alla povertà educativa" coordinato da Forum del Libro e dedicato a docenti, educatori, bibliotecari e famiglie. Al centro degli incontri formativi, condotti da docenti e esperti della materia, l'importanza della promozione della lettura tra gli adolescenti, con un approccio inclusivo e innovativo.

Azioni, queste elencate, di grande importanza per la città sarda che hanno contribuito a diffondere l’importanza della lettura come strumento per il contrasto a ogni forma di marginalità.

Ora Sassari punta ad aggiungere un altro fondamentale tassello a questo percorso: la firma del Patto per la lettura. Uno strumento prezioso non solo per la sostenibilità dei progetti futuri, ma anche un documento che sugella un patrimonio di relazioni, di sentire condiviso, di solidarietà, uno strumento a garanzia e supporto per la moltiplicazione di risorse umane ed economiche. 

Il percorso per la promozione della lettura sul territorio di Sassari è solo un esempio, ma guardando a quanto fatto nella città sarda e a come l’azione di rete ha inciso positivamente sul territorio, è possibile replicare il modello di collaborazione, rimodularlo in base ai territori ed esportare in altri contesti le buone prassi sperimentate per avvicinare bambini e bambine, ragazzi e ragazze ai libri e alla ricchezza culturale e sociale che essi racchiudono. 

Per saperne di più leggi il Piano Territoriale per il contrasto alla povertà educativa e dispersione scolastica di Sassari.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche