Inaugurati a Bari un nuovo Punto Luce e uno Spazio Mamme

Punto Luce Bari

Da oggi a Bari Vecchia ci sono un nuovo Punto Luce e uno Spazio mamme, aperti in collaborazione con Comune e Municipio I, che hanno messo a disposizione i locali, e con l’Associazione Mama Happy. Uno spazio di circa 600 mq su tre livelli è a disposizione di bambini, adolescenti e delle loro famiglie che potranno accedere gratuitamente a opportunità educative indispensabili per la crescita e per sperimentare, apprendere e coltivare i propri talenti.

La Puglia si colloca al quarto posto in Italia nella classifica stilata sulla base dell’indice di povertà educativa. Nella regione quasi 6 ragazzi su 10 non leggono un libro, 3 su 10 non usano internet e circa il 17% abbandona la scuola, terza percentuale più alta dopo Sicilia, Sardegna e Campania. Per contrastare i fattori che favoriscono l’incremento delle varie forme di povertà che coinvolgono bambini e adolescenti, interveniamo a supporto dei minori e delle famiglie, attraverso i Punti Luce e gli Spazi Mamme. Dall’inizio del progetto dei Punti Luce, abbiamo raggiunto a livello nazionale quasi 18.000 beneficiari, di cui più di 2.000 solo a Bari,dove è già presente un Punto Luce nel quartiere Libertà.

“Il nostro impegno a Bari, iniziato nel 2012, oggi segna una nuova importante tappa con l’obiettivo di costruire una comunità educante nella quale ogni bambino e ogni bambina abbia l’occasione di fare fiorire i propri talenti e le proprie capacità in un ambiente educativo ricco di opportunità”, ha sottolineato Raffaela Milano, Direttrice Programmi Italia-Europa.

La nuova struttura, fa parte di una rete di 23 Punti Luce e 14 Spazi Mamme a livello nazionale, sorge nel quartiere San Nicola, il più antico della città di Bari. Oggi a Bari Vecchia risiedono 8.000 abitanti, di cui più di un terzo in condizioni di povertà o disagio sociale, molte sono le famiglie numerose, basso il tasso di scolarizzazione e diffusa la disoccupazione.

L’evento inaugurale del Punto Luce e dello Spazio Mamme di stamattina è stato l’occasione per lanciare il tavolo sulla povertà educativa, un impegno di tutti gli attori del territorio per sensibilizzare la città sulla necessità di creare una rete che si impegni a contrastare tutti quei fattori che ostacolano il futuro dei minori. 

Nei Punti Luce, spazi ad alta densità educativa, i bambini dai 6 anni in su, gli adolescenti e le famiglie possono usufruire gratuitamente di diverse attività: sostegno allo studio, laboratori artistici e musicali, gioco e attività motorie, promozione della lettura, accesso alle nuove tecnologie, educazione alla genitorialità, consulenze pedagogiche, pediatriche e legali.
Gli Spazi Mamme, invece, sono spazi accoglienti per genitori e bambini in cui gli adulti sono accompagnati durante le tappe più importanti della crescita dei propri figli. Sono luoghi dove le mamme possono essere sostenute gratuitamente nel processo di miglioramento della cura dei più piccoli, nell'individuazione e nel rafforzamento delle proprie competenze, nella gestione delle risorse economiche e nell’emancipazione del nucleo familiare da condizioni di deprivazione.

Per approfondire leggi il comunicato stampa.